Accetto i cookies di questo sito

Utilizziamo i cookies per migliorare la qualità del nostro sito web. Per ulteriori informazioni sui cookies utilizzati, vi invitiamo a leggere (….) Politica dei cookies. Se continui senza modificare le impostazioni dei cookies, acconsenti al presente utilizzo, ma, se desideri, puoi trovare, nella nostra Politica dei Cookies, le informazioni su come rimuovere i cookies modificando le tue impostazioni.

Introduzione

All’origine un semplice passatempo, il Rugby è diventato oggi uno sport attorno al quale si è sviluppata una rete mondiale con stadi giganteschi, una struttura amministrativa e strategie complesse. Come ogni attività che attira e suscita l’interesse e l’entusiasmo di un gran numero di persone, il Rugby presenta molteplici caratteristiche e sfaccettature.

Il Rugby è praticato da uomini e donne e da ragazzi e ragazze in tutto il mondo. Oltre 8,5 milioni di persone di età compresa tra i 6 e i 60+ anni partecipano regolarmente alla pratica del gioco. L’ampia varietà di capacità e requisiti fisici necessari per questo sport, offre l’opportunità di giocare a tutti gli individui con ogni tipo di fisico, dimensione e capacità.

Oltre ai praticanti e ai tifosi di cui questo sport beneficia, il Rugby è forte di valori sociali ed emozionali quali il coraggio, la lealtà, lo spirito sportivo, la disciplina ed il lavoro di squadra. Questa “Carta” propone una serie di criteri a partire dai quali è possibile analizzare il modo di condurre il gioco. L’obiettivo è quello di garantire che il Rugby conservi le sue caratteristiche uniche dentro e fuori del campo di gioco.

La “Carta” copre i principi base del Rugby nel loro rapporto con la pratica del gioco e l’allenamento e con l’elaborazione e l’applicazione del Regolamento di Gioco. Questa “Carta”, che è una componente importante delle Regole del Gioco, ha per ambizione di definire i criteri per tutti coloro che sono impegnati nel Rugby a tutti i livelli.